Nimesulide

Meccanismo di acciónNimesulida

Inibitore selettivo della cicloossigenasi-2 e come conseguenza della biosintesi delle prostaglandine sono mediatori dell’infiammazione; inoltre, ha dimostrato di avere altre proprietà biochimiche, quali l’inibizione della traslocazione della fosfodiesterasi di tipo IV, e l’inibizione del rilascio di istamina dai basofili e dai mastociti. Neutralizza l’acido ipocloroso, che è l’agente più tossico generato dai neutrofili durante il processo infiammatorio; nell’osteoartrite previene la degradazione di varie proteine del tessuto connettivo come elastina, collagene e proteoglicani attraverso la prevenzione dell’inattivazione dell’inibitore della a-1-proteinasi. Riduce la degradazione della matrice cartilaginea inibendo la sintesi delle metalloproteasi (collagenasi e stromelisina).

Indicazioni terapeutiche e PosologiaNimesulide

Orale. Ads: 100 mg / 12 h, dopo i pasti.
– Dismenorrea: 100 mg / 12 h per 10 giorni, a partire da 5 giorni prima del sanguinamento.
– Respiratorio, muscolo-scheletrico, traumi, interventi chirurgici, la dose può essere aumentata in base alla gravità del caso, tuttavia, nei pazienti anziani deve essere ridotta e aggiustata in base alla loro funzione renale: 100 mg 2 volte/ die.
Sospensione:
– Infezioni del tratto respiratorio superiore, traumi, interventi chirurgici e febbre: Bambini > 2 anni: da 3 a 5 mg / kg suddivisi in 2 dosi. Ogni ml di sospensione contiene 10 mg di nimesulide.
La durata del tto . dipende dall’indicazione e non deve superare i 7 giorni. Annuncio. 10 ml di misura bicchiere (100 mg)/12 h.

ContraindicacionesNimesulida

Nei pazienti con ipersensibilità a nimesulide, ASA o altri Fans non deve essere somministrato in soggetti con emorragia gastrointestinale o ulcera peptica attiva in fase attiva, citopenia, IC, I. R., I. H. e grave AHT; non utilizzare in bambini < 12 anni; per il lact.; terzo semestre di gravidanza.

Avvertenze e Avvertenzenimesulide

Il rischio di effetti indesiderati può essere ridotto usando il farmaco per brevi periodi di tempo; raramente la nimesulide è stata associata a gravi reazioni epatiche, inclusi casi fatali molto rari. Pazienti che manifestano sintomi compatibili con danno epatico durante la TTO. (ad esempio, anoressia, nausea, vomito, dolore addominale, affaticamento e oscuramento delle urine) o pazienti con test di funzionalità epatica anomala devono interrompere la tto. e non essere sottoposto a nimesulide di nuovo. Danni al fegato, in molti casi reversibili, sono stati riportati dopo una breve esposizione al farmaco; la somministrazione concomitante con altri principi attivi con noto effetto epatotossico e abuso di alcol deve essere evitata durante la tto., poiché il rischio di reazioni epatiche può essere aumentato; l’uso simultaneo di diversi FANS non è raccomandato; sanguinamento gastrointestinale o ulcerazione/perforazione possono verificarsi in qualsiasi momento durante la tto, con o senza sintomi. Se si verificano emorragie o ulcerazioni gastrointestinali, la tto deve essere interrotta; deve essere usata con cautela in pazienti con anamnesi di patologie gastrointestinali, tra cui ulcera peptica, sanguinamento gastrointestinale, colite ulcerosa o nfe. malattia di Crohn; gli anziani sono particolarmente sensibili agli effetti avversi dei FANS, tra cui sanguinamento gastrointestinale e perforazione, danni alla funzionalità renale, cardiaca ed epatica. Pertanto, si raccomanda un adeguato monitoraggio clinico; poiché la nimesulide può interferire con la funzione piastrinica, deve essere usata con prec. in pazienti con diatesi emorragica. Nimesulide non è un sostituto per ASA per la profilassi cardiovascolare; I FANS possono mascherare la febbre correlata a un’infezione batterica sottostante; l’uso di nimesulide può compromettere la fertilità femminile. Nelle donne che sono sotto inchiesta o tto. per l’infertilità, deve essere presa in considerazione la rimozione della tto; non sono stati condotti studi sull’effetto sulla capacità di guidare veicoli o di usare macchinari; pertanto i pazienti che manifestano capogiri, vertigini o sonnolenza dopo aver assunto nimesulide devono astenersi dal guidare veicoli o utilizzare macchinari; non somministrare fenilchetonurici perché contiene fenilalanina.

Insufficienza epatica

Controindicato.

Insufficienza renale

Controindicato.

Interazioni con imesulide

I pazienti devono essere attentamente monitorati se contemporaneamente vengono somministrate altre sostanze con limitata tolleranza gastrica; l’uso concomitante di nimesulide e medicinali anticoagulanti o ASA può potenziare l’effetto di quest’ultimo; la somministrazione simultanea con litio porta ad un aumento dei livelli plasmatici di litio; a causa dell’alto tasso di legame di nimesulide alle proteine plasmatiche, i pazienti che ricevono idantoine e sulfamidi contemporaneamente devono essere attentamente monitorati; la co-somministrazione con diuretici può antagonizzare l ‘effetto dei diuretici, in particolare per bloccare l’ aumento della renina plasmatica indotta dall ‘ attività della furosemide; si raccomanda prec. quando nimesulide viene somministrata entro un periodo < 24 ore di tto. metotrexato, perché i livelli di metotrexato possono aumentare e di conseguenza la sua tossicità.
Laboratorio: non sono note variazioni significative nei test di laboratorio; tuttavia, l’uso per periodi prolungati può produrre un aumento dei livelli degli enzimi epatici, che è un effetto reversibile e transitorio.

Gravidanzamesulide

Come altri FANS, non è raccomandato nelle donne che intendono rimanere incinta. Come con altri FANS, nimesulide può causare chiusura prematura del dotto arterioso, ipertensione polmonare, oliguria, oligoamnios, aumento del rischio di sanguinamento, inerzia uterina ed edema periferico. Ci sono state segnalazioni isolate di danno renale nei neonati di donne che hanno assunto nimesulide alla fine di emb. Non ci sono dati sull’uso di nimesulide nei primi due quarti dell’emb. Pertanto, il suo uso non è raccomandato.

LactantiaNimesulide

La nimesulide non è nota per essere escreta nel latte materno.

Effetti sulla capacità di conductionnimesulide

capogiri, Vertigini o sonnolenza

Negativi reactionsnimesulide

il bruciore di stomaco, nausea, vomito, diarrea, lieve e transitoria gastralgias, senza richiedere la sospensione del tto; tipo allergico eruzione cutanea; non dovrebbe essere tenuto a mente che questo prodotto può causare vertigini e sonnolenza, sensibilità; ulcera peptica e sanguinamento gastrointestinale; HTN.

VademecumFuente Vidal: Il contenuto di questa monografia della sostanza attiva secondo la classificazione ATC è stato redatto tenendo conto delle informazioni cliniche di tutti i medicinali autorizzati e commercializzati in Messico classificati nel presente codice ATC. Per conoscere in dettaglio le informazioni autorizzate da COFEPRIS per ciascun medicinale, consultare il Riassunto delle caratteristiche del prodotto autorizzato corrispondente.

Monografie Principio attivo: 01/01/2015

Lascia un commento